liberi professionisti


Vai ai contenuti

Ostetriche

Tipologie professionali

Regimi contabili

L'ostetrica libera professionista oggi in tutto il territorio nazionale è più un eccezione che la regola. Se prendiamo in considerazione la mia Regione esistono mediamente 4 - 5 ostetriche che operano come libere professioniste promuovendo il parto in casa. In altre realtà regionali il livello di diffusione è più alto ma resta comunque un dato di fatto che la maggior parte delle ostetriche operano all'interno di strutture ospedaliere mediante un rapporto di lavoro dipendente.

La professione è una categoria protetta rappresentata da un Collegio delle Ostetriche su base provinciale. Ma l'esiguo numero di liberi professionisti ha impedito a questa categoria professionale di moversi verso la costituzione di una propria cassa di previdenza.

L'ostetrica che si avvia alla libera professione per conseguire un reddito dignitoso e consono alla sua professione dovrebbe mediamente seguire dai 2 ai 4 parti al mese o svolgere attività collaterali che le garantiscano una pari entrata economica. Spesso un'attività ben avviata la pone fuori del regime dei minimi per l'entità del suo fatturato annuo; d'altra parte nei primi anni le potrebbe risultare molto più conveniente usufruire del regime nuove iniziativi imprenditoriali riducendo così l'entità della tassazione a suo carico.

INPS

La presente categoria si trova soggetta ad una particolare anomalia. pur essendo una categoria professionale protetta è assoggettata al regime previdenziale degli artigiani con l'obbligo del versamento di una contribuzione minima che gli iscritti alla Gestione separata non hanno.

A mio avviso si tratta di un'anomalia vera e propria tenendo conto del fatto che professioni non protette, come i fisioterapisti, si trovano ad essere inseriti, giustamente, nella Gestione separata INPS, mentre una categoria professionale di lunga tradizione venga assoggettata ad un regime previdenziale tipico dell'attività imprenditoriale.

Incentivi regionali

Esistono degli incentivi regionali sotto forma di contributi a fondo perduto per l'inzio attività a cui possono accedere le ostetriche. In particolare la provincia di Bolzano e la Regione F.V.G. prevedono questa forma di incentivo. Questi contributi fanno la differenza per l'ostetrica libero professionista che debba comprarsi l'attrezzatura e che desideri aprire un proprio Studio professionale.

Home Page | Chi siamo | Dove siamo | Come lavoriamo | Regimi contabili | Tipologie professionali | Contributi ed agevolazioni | Previdenza professionale e contenzioso | Commercialista on line | Articoli e Conferenze | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu